IL CANDIDATO PERFETTO NON ESISTE, IL RECRUITER PERFETTO

Credo di aver affrontato migliaia di colloqui ed aver assistito ad almeno 10.000 assunzioni di personale e di una cosa sono assolutamente certo: il candidato perfetto non esiste.

Cercare il “miglior candidato” non significa cercare la perfezione perché esistono persone straordinarie in attesa di essere scoperte e di qualcuno che offra loro un’opportunità.

Ho visto assumere disoccupati di lungo corso e donne provenienti dalla maternità che hanno dimostrato tenacia e voglia di riscatto superiore a chiunque.

Ho visto assumere ultra 50enni che hanno apportato enormi conoscenze ai giovani team nei quali sono stati inseriti.

Ho visto assumere lavoratori che non avevano mai svolto il lavoro per il quale sono stati scelti ma lo hanno portato a termine egregiamente grazie alle loro caratteristiche personali.

Valutare e selezionare il personale non significa semplicemente compilare una checklist, ma indagare e valorizzare il reale valore che le persone possono apportare in futuro nell’azienda che le ospiterà.

Significa assumere una persona non per quello che “ha fatto” o “sta facendo”, ma per quanto sarà in grado di fare. Il candidato perfetto non esiste, il recruiter perfetto neanche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top